«

»

Print this Articolo

Estateatro – Qui comincia l’avventura del Signor Bonaventura

Nel terzo appuntamento con la Rassegna Teatrale EstaTeatro, organizzata da Ad Agordo Proloco, la compagnia Las Palabras ci propone l’incontro fra lettura e teatro, narrando le vicende del Signor Bonaventura, fra i ricordi dei più grandi e lo stupore dei piccini. Cinquanta minuti di simpatia in stile mattinèe.

 

 

Presso l’Auditorium Mons. Vincenzo Savio ad Agordo – ore 20.30 – Entrata Libera

Comune: Agordo
Periodo: 20 Luglio – 16 Agosto
Organizzatore: Ad Agordo Proloco
e-mail: teatro@agordo.net
Sito internet: www.agordo.net

Alzi la mano chi conosce il signor Bonaventura! E il suo bassotto, Barbariccia, un milione! Forse non saranno molti quelli sotto i 50 anni che hanno alzato la mano. Forse nessun bambino lo ha fatto. Perchè i divertimenti di oggi sono cartoni animati, giochi elettronici, mostri, fate, e gare virtuali.

I bambini di ieri, invece, sono cresciuti con le storie illustrate del “Corriere dei piccoli”, con le avventure dei suoi semplici personaggi, Bonaventura ma non solo, Capitan Cocorico’, Fortunello, Cirillino le cui vicende appassionavano piu’ per il fatto di esserci, li’, illustrate e raccontate una volta la settimana che per le storie in sé stesse, ingenue e inverosimili.
Il signor Bonaventura, in marsina rossa e con l’inseparabile bassotto nasce il 28 ottobre 1917 e percorre piu’ di 50 anni di storia italiana. L’idea di riproporlo qui, facendogli interpretare tre tra le piu’ celebri fiabe tratte da “Le 1000 e una notte” vuole essere, prima che un’operazione di nostalgica tenerezza infantile, un omaggio a uno dei piu’ importanti autori, illustratori e attori italiani del secolo scorso, Sergio Tofano, in arte Sto, che con pochi mezzi ma molta
arte, fantasia, classe e buon cuore ha regalato a tutti noi dolcissime letture di infanzia. E che continua anche
oggi, con molta ironia, a ricordarci che il massimo premio che si possa conseguire era, allora come adesso,
“UN MILIONE!”

Permanent link to this article: https://www.agordo.net/?p=535